La Funzione "Rimani Connesso": Utilità e Precauzioni

La Funzione "Rimani Connesso": Utilità e Precauzioni

Introduzione

Nell'era digitale odierna, la maggior parte dei servizi online, inclusi i fornitori di posta elettronica, offre un'opzione "Rimani connesso" o "Ricordami" durante l'accesso. Questa funzionalità mira a migliorare l'esperienza dell'utente semplificando l'accesso agli account senza dover inserire le credenziali ad ogni visita. Ma come funziona esattamente? Quando è opportuno utilizzarla e quando è meglio evitarla? Questo articolo esplora in dettaglio questa funzionalità e offre consigli pratici per un uso sicuro.

Che Cos'è la Funzione "Rimani Connesso"?

La funzione "Rimani connesso" consente agli utenti di rimanere connessi al proprio account anche dopo aver chiuso il browser o spento il dispositivo. Quando un utente seleziona questa opzione, il servizio online utilizza i cookie per memorizzare le informazioni di accesso sul computer o sul dispositivo dell'utente. Leggi tutto

1º febbraio: Giornata del Cambio della Password

1º febbraio: Giornata del Cambio della Password

È ancora frequente che le persone utilizzino password facili da indovinare per i propri account online. Ad esempio, combinazioni semplici come "123456" o "password" sono bersagli facili per i cybercriminali. Queste password deboli contribuiscono al furto degli account e all'accesso illegale a informazioni sensibili.

Il 1º febbraio non segna solo l'inizio della fine dell'inverno, ma serve anche da promemoria della nostra responsabilità per la sicurezza digitale. In questa giornata celebriamo la "Giornata del Cambio della Password", un avvertimento per verificare regolarmente la robustezza delle nostre password online. Leggi tutto

Allegati email di grandi dimensioni: come ridurre le dimensioni?

Allegati email di grandi dimensioni: come ridurre le dimensioni?

La dimensione degli allegati nelle email può spesso presentare delle sfide, specialmente quando si tratta di condividere file di grandi dimensioni. I fornitori di servizi di posta e i sistemi di posta aziendale possono anche limitare le dimensioni degli allegati. Pertanto, è importante sapere come ridurre efficacemente le dimensioni degli allegati nelle email.

Un metodo semplice e spesso utilizzato è la compressione dei file. Ci sono vari programmi di compressione online o basati su computer che consentono di ridurre le dimensioni dei file senza perdere la loro qualità. Utilizzando questi programmi, è possibile condividere più facilmente foto, documenti o altri file di grandi dimensioni tramite email.

Un'altra opzione è l'uso di servizi di archiviazione cloud. Piattaforme come Google Drive, Dropbox o OneDrive consentono di caricare file di grandi dimensioni e quindi condividere semplicemente il link di download via email. In questo modo si evitano le limitazioni sulle dimensioni degli allegati nelle email, e i destinatari possono accedere facilmente ai file. Leggi tutto

Account gmail obsoleti: Google da dicembre li elimina

Account gmail obsoleti: Google da dicembre li elimina

A partire da dicembre, Google sarà pronto ad eliminare tutti gli account Gmail non più utilizzati, in questo breve articolo vedremo come proteggere e salvare i profili a rischio.

Perché gli account inattivi verranno eliminati

L'azienda Google ha inoltrato la comunicazione che a breve, tutti gli account non attivi da almeno due anni, saranno eliminati definitivamente, quindi tutti i contenuti e i dati presenti, molto probabilmente andranno persi. Tutto ciò è stato confermato dall'azienda produttrice e la motivazione plausibile su questa decisione di pulizia generale, (si prevede che saranno oltre un milione le persone che perderanno i propri dati) è stata adottata per aumentare la sicurezza degli utenti, per cercare di ridurre il rischio di possibili hackeraggi da parte di pirati informatici che possono minacciare i profili attraverso email spam, truffe o addirittura vendendo i profili da cui trarre un grosso profitto economico, minacciando la sicurezza personale. Leggi tutto

rasferimento dati da Outlook a Microsoft: ecco cosa è avvenuto

Risale a pochi giorni fa la trasmissione automatica di informazioni da Outlook a Microsoft senza il consenso degli utenti. Tutto ciò è avvenuto al lancio del nuovo sistema operativo Windows 11 23H2, che ha portato cambiamenti e inconvenienti anche al noto client di posta elettronica. Di seguito i dettagli della notizia. Leggi tutto

Gmail si Aggiorna con Emoticon: Arrivano su iOS e Desktop le Reazioni con Emoji

Gmail si Aggiorna con Emoticon

In un mondo in continua evoluzione, dove la comunicazione fa spesso da traino per la società grazie a una estrema informatizzazione, anche la posta elettronica si adegua ai tempi. Nello specifico si tratta di uno dei servizi di posta elettronica gratuito più noti al web, vale a dire Gmail, che rende più "funny" il modo di rispondere, scopriamo come. Leggi tutto

Le opzioni di ricerca di Virgilio Mail

Le opzioni di ricerca di Virgilio Mail

Virgilio Mail è un servizio di posta elettronica tra i più longevi a livello italiano, ancora oggi utilizzato da un buon numero di utenti. Come nella maggior parte delle mail box di nuova generazione, l'utente ha la possibilità di effettuare delle ricerche per trovare i messaggi di proprio interesse, a prescindere che si tratti di posta in arrivo o di posta inviata.

Come effettuare un ricerca

Per effettuare una ricerca con Virgilio Mail bisogna semplicemente cliccare sulla apposita casella, digitare una parola chiave e poi cliccare su invio. Se i risultati ottenuti non sono quelli desiderati, è possibile inserire ulteriori termini oppure cancellare determinate parole precedentemente inserite cliccando sull'icona "x".

Quali dati è possibile trovare con una ricerca

Sono fondamentalmente due le tipologie di ricerca effettuabili, ovvero ricerca generica e ricerca avanzata. Tramite la prima, l'utente ha la possibilità di trovati risultati per quanto riguarda l'oggetto, il mittente e i destinatari. Leggi tutto

Gmail: arriva la spunta blu sulle email sicure

Gmail: arriva la spunta blu sulle email sicure

Google ha pubblicato un post tramite il blog ufficiale con il quale informa gli utenti riguardo un’importante novità. L’azienda ha infatti implementato e recentemente introdotto una spunta blu all’interno di Gmail – una semplice ma efficace misura di sicurezza con la quale gli utenti potranno capire più facilmente quando una email ricevuta è attendibile, diminuendo considerevolmente il pericolo di entrare in contatto con malintenzionati. Il primo brand a ottenere una spunta blu è stato Google stesso, anche se altre realtà e-commerce come Amazon e Ebay lo stanno ricevendo. Leggi tutto